Area Training


Conoscere i prodotti SapiSelco

Imparare a conoscere le soluzioni di cablaggio SapiSelco è importante per fare sempre la scelta giusta. All’interno di questa sezione puoi trovare indicazioni su come identificare il nostro prodotto, consigli sulle modalità di applicazione, importanti indicazioni per lo stoccaggio e norme generali di sicurezza sulle modalità di utilizzo.

Identificare l’autenticità di un prodotto SapiSelco

È possibile identificare il vero prodotto SapiSelco grazie ai marchi ufficiali, direttamente impressi sotto la “testa” di ciascuna fascetta di cablaggio: il logo a rombo SapiSelco, in alternativa il codice commerciale 2S, due simboli che sono la garanzia di un prodotto 100% MADE in Italy by SapiSelco.

Vademecum

Riassumiamo nelle seguenti tabelle le corrette modalità di stoccaggio e conservazione dei prodotti SapiSelco e forniamo indicazioni sulle principali modalità di applicazione e norme di sicurezza.

Le applicazioni del nostro prodotto

Una panoramica dei principali settori di applicazione delle fascette di cablaggio SapiSelco

Agenti esterni che influenzano la poliammide

L’acqua

Il rapporto tra la poliammide e l’umidità dell’aria e, in generale, l’acqua è fondamentale per spiegare il comportamento di questo tecnopolimero igroscopico. Come una spugna il prodotto assorbe ed espelle l’acqua adattandosi alla percentuale di umidità ambientale. Le caratteristiche meccaniche dei prodotti realizzati in poliammide variano in funzione delle condizioni ambientali di applicazione.

L’alta temperatura

La temperatura è un fattore ambientale che influenza la rigidità e la flessibilità della poliammide e la sottopone ad un deterioramento più rapido e irreversibile.

SapiSelco propone fascette di cablaggio in PA66 termoresistente ideali per applicazioni ad alte temperature.
Clicca qui per saperne di più

La bassa temperatura

Le basse temperature irrigidiscono la poliammide rendendola fragile. Le formulazioni adatte a lavorare a basse temperature si definiscono tenacizzate e sono caratterizzate da migliori performance dal punto di vista della fragilità a bassa temperatura. Per effetto del tenacizzante il prodotto modifica le proprietà di autoestinguenza modificandosi da V2 a HB.

SapiSelco propone fascette di cablaggio in PA66 tenacizzato, ideali per applicazioni a basse temperature.
Clicca qui per saperne di più

Il sole

L’esposizione al sole, in particolare ai raggi ultravioletti, è un ulteriore fattore di deterioramento della poliammide. SapiSelco negli anni ha simulato dei test di invecchiamento accelerato confrontando alcuni articoli realizzati rispettivamente con poliammide standard e poliammide resistente ai raggi UV. Sulla base dei risultati ha scelto di proporre una gamma dedicata.

SapiSelco propone fascette di cablaggio in PA66 UV-resistente ideali per applicazioni outdoor.
Clicca qui per saperne di più

Il fuoco

Un altro elemento critico per l’applicazione del prodotto in poliammide, in termini di sicurezza, è il fuoco. La necessità di garantire sicurezza alle persone e alle cose e di limitare il rischio di incendio sta rendendo sempre più importante lo studio del comportamento alla fiamma dei vari materiali da costruzione e quindi anche delle materie plastiche. Questo comportamento è stato studiato e normalizzato nel tempo negli Stati Uniti dagli Underwriters Laboratories con la norma UL 94.

SapiSelco ha scelto di produrre la maggior parte delle fascette e degli accessori utilizzando poliammide 6.6 con classe di autoestinguenza V2 secondo UL94.

Per applicazioni particolari sono inoltre disponibili fascette realizzate con PA66 caratterizzata da una classe di autoestinguenza V0 secondo UL94.
Clicca qui per maggiori informazioni

I composti chimici

Ulteriore fattore che influenza le caratteristiche delle materie plastiche è l’ambiente di lavoro dal punto di vista chimico. La poliammide ha una buona resistenza agli agenti chimici ed è particolarmente resistente agli idrocarburi, oli, alcoli, chetoni ed eteri. Altri solventi come acidi minerali forti, sali metallici e acido formico invece attaccano fortemente la poliammide. Nella scelta del materiale per specifiche applicazioni, bisogna considerare la natura del reagente, la concentrazione, la temperatura e lo stress per determinarne il preciso effetto.

Per gli ambienti chimici più aggressivi, SapiSelco propone fascette realizzate in PP.
Clicca qui per maggiori informazioni